LARINGOSCOPIA

L’esame endoscopico è indicato per visualizzare la laringe, valutarne l’anatomia ed il movimento in soggetti la cui anamnesi riporti intolleranza all’esercizio, cambiamento di voce, rumori nasali stertorosi, tosse in seguito all’assunzione di cibo o di acqua, od in cui l’esame clinico abbia rilevato eccesso di sforzo respiratorio, prolungamento del tempo di inspirazione, nonché cianosi delle mucose apparenti.

Indicazioni

• Diagnosi di paralisi ed emiparalisi laringea;
• Collasso laringeo;
• Estrazione di corpi estranei;
• Prelievi bioptici per neoplasie e neoformazioni;
• Stenosi laringea;
• Sindrome brachicefalica
1. stenosi delle narici;
2. palato molle lungo;
3. accorciamento della distanza tra faringe e laringe;
4. eversione dei ventricoli laringei;
5. collasso laringeo;
6. stenosi laringea;
7. ipolasia della trachea;
• Cordectomia.

Preparazione del paziente

• Valutazione preanestesiologica completa;
• Ossigenoterapia.

F.Rueca. Esame endoscopico delle vie aeree. In Poletto (ed.). Malattie respiratorie del cane e del gatto. Milano, 2009.